martedì 11 giugno 2013

James O' Barr allo Star Shop Napoli


Incontrare James O’Barr è stata un’emozione molto forte per me. Ha gli occhi spiritati, è ermetico, taciturno. Sembra immerso nelle stesse tenebre dei suoi disegni. Negli anni si è parlato tanto della “sua Shelly”, di come abbia vissuto il lutto sancendo su carta con inchiostro e anima il suo lamento di dolore. Credetemi quando vi dico che tutto traspare dal suo volto.

La nuova edizione de IL CORVO edito da Edizioni BD ci permette di affondare nel dolore di un uomo, ed è arricchita da disegni nuovi che esaltano le ormai concrete qualità artistiche ma soprattutto emozionali di O’Barr. Inoltre c’è un nuovo epilogo, tutti i disegni nuovi sono stati realizzati con materiali vecchi di 20 anni ormai, ed è stracolmo di pagine introduttive e post fazioni.

Finalmente c’è pace, finalmente c’è perdono verso se stessi.

Oltre a quello che vedete nel video, c’è stata una breve ma intensa chiacchierata tra me e l’autore, volevo fargli capire quanto IL CORVO era diventato parte di me, negli anni, quindi gli ho detto nel mio inglese sgangherato che evito di ripetere qui:

Quando ero un ragazzino, non ho capito a fondo Il Corvo. Ero un fan del film con Brandon Lee e soprattutto ero un ragazzino. Durante la mia vita è successa […] a una persona molto importante per me, al che ho compreso parte di questo dolore (indicando il libro).
 
Ci siamo guardati negli occhi per un tempo infinito. Ha fatto un cenno con la testa e ci siamo stretti la mano.
L’ho ringraziato immensamente.

Vi consiglio caldamente di leggere IL CORVO. Un’opera emozionale.



PS: I più cinici sanno che la pagina wikipedia di James O’Barr ha avuto un botto di visite perché chi lo conosce James O’Barr?

Nessun commento:

Posta un commento