lunedì 23 febbraio 2015

SPOILER LA RINASCITA DI FREEZER MANGA DRAGON BALL Z



Dragon Ball Z: La rinascita di “F” (Dragon Ball Z: Fukkatsu no F) verrà proiettato nei cinema giapponesi il 18 aprile 2015 e Shueisha ha pubblicato il primo di tre capitoli che comporranno la trasposizione manga del film sulla rivista V-JUMP.


La storia inizia con un flashback su Namek, con il discorso “IO SONO IL SUPER SAIYAN” di Goku. La scena si sposta su Trunks che spiega a Freezer di aver commesso un errore, perché il Super Saiyan che cerca ce l’ha di fronte. Freezer robotico è pieno di indignazione e disgusto e rimugina tra sé e sé pensando ai momenti in cui è stato sconfitto su Namek e quando è stato tagliato a tocchetti sulla Terra. Freezer si sveglia all’Inferno, appeso a un albero mentre attorno a lui una moltitudine di creature infernali fa un gran baccano.


Ci spostiamo nello spazio, su una delle navi di Freezer. Sorbet riceve un rapporto: sul Pianeta 448 è scoppiata una rivolta difficile da contenere. Ordina l’invio dei rinforzi, ma quasi tutti i guerrieri sono  occupati a sedare i ribelli di tanti altri pianeti, perciò solo un manipolo di uomini potrebbe essere inviato. Digrignando i denti in preda alla collera ordina una ritirata.
Sorbet si sposta nella plancia di comando, attiva lo scouter e chiede informazioni in merito alla ricerca di namecciani sopravvissuti. Esito negativo. Ordina a Tagoma di preparare una nave per loro due così da dirigersi verso la Terra… e riportare in vita Freezer.


Sulla Terra Gohan e Videl mostrano la nascitura Pan a Piccolo, quando il cielo diventa improvvisamente nero. Shenron è stato evocato. Nello stesso momento Tenshinhan e Jiaozi interrompono il loro lavoro in campagna e Crilin rimane di stucco mentre faceva la multa a un punk.


Shenron è stato evocato da Sorbet e Tagoma che si sono approfittati del trio Pilaf, visto che stavano già raccogliendo le sfere del drago. Sorbet chiede al Dio Drago di far tornare in vita Freezer, ma la creatura risponde che sarebbe pressoché inutile riportarlo in vita visto che il corpo è fatto a pezzi. Dopo un breve consulto fra i due guerrieri spaziali, decidono di far tornare il loro padrone in ogni caso e poi provare a rimetterlo insieme tramite le loro conoscenze mediche.


Freezer svanisce dalla sua punizione infernale e riappare in pezzi ai piedi dei suoi servitori. Piccolo e Gohan percepiscono un’energia spirituale molto familiare. La forza vitale di Freezer è così grande che cerca di rimettersi insieme da solo ma non ci riesce. Grazie a questa dimostrazione di vitalità Sorbet è ancora più convinto di poterlo rigenerare.


La loro nave parte lasciando a terra Pilaf, Shu e Mai. I pezzi di Freezer si agitano in una cella di contenimento mentre Tagoma comincia a chiedersi se questa è la cosa giusta da fare, visto che stanno cercando di riportare in vita un perfido dittatore. Sorbet gli risponde aspramente, perché solo l’autorità di Freezer potrà rimettere insieme l’impero di cui loro fanno parte; privi di un capo il loro esercito è allo sbando e stanno perdendo tutto il potere che avevano conquistato.


Freezer si sveglia in preda alla rabbia uscendo fuori dalla camera rigenerativa nella sua prima forma. Sorbet si presenta come Ufficiale del Terzo Settore e spiega al conquistare che è tornato in vita grazie a una combinazione delle Sfere del Drago e della tecnologia medica a loro disposizione.
Tagoma si introduce dicendo di aver aiutato nelle operazioni. Sorbet sottolinea con rimprovero che Tagoma è un guerriero eccellente al pari di Zarbon e Dodoria. Freezer si congratula coi soldati, punta un dito verso un guerriero di basso livello e lo uccide con un solo colpo. Resosi conto che le sue abilità sono diminuite rimanda la sua vendetta.


Tagoma suggerisce di ignorare questi sentimenti e concentrarsi sul ricostruire l’impero, e per la sua insubordinazione viene ucciso con un raggio energetico in pieno petto. Il colpo distrugge l’oblò dell’astronave, la depressurizzazione scaraventoa fuori dal veicolo un altro soldato mentre Sorbet grida l’ordine per alzare gli scudi.


L’ufficiale sottolinea al suo padrone che il saiyan Son Goku è diventato molto più potente negli ultimi anni, ha addirittura sconfitto Majin Bu. Freezer ricorda che suo padre gli aveva proibito di ingaggiare una battaglia solo con due individui: il Dio della Distruzione Bills e Majin Bu. Pregusta già il sapore della sfida e si prepara a un periodo di allenamento. Freezer è sempre stato un genio, fin da bambino era già fortissimo, perciò non si è mai allenato, ora che svilupperà il suo potenziale latente… cosa accadrà?


Sorbet rimane stupito da questa affermazione: Freezer si allenerà per 4 mesi diventando ancora più forte.

E ora altre tavole extra dai prossimi capitoli:

martedì 10 febbraio 2015

Spider-Man negli Avengers (?) prossimo film nel 2017



Sony Pictures Entertainment e Marvel Studios hanno annunciato che la Sony è pronta a inserire Spider-Man nell’universo Marvel.

Secondo l’accordo, il nuovo Spider-Man apparirà prima in un film Marvel (presumibilmente Captain America 3: CIVIL WAR). Dopodiché Sony Pictures rilascerà il prossimo film del suo franchise da 4 miliardi di dollari, il 28 luglio 2017; la pellicola sarà co-prodotta da Kevin Feige, dal suo team di esperti Marvel e da Amy Pascal, che ha supervisionato il lancio della saga cinematografica 13 anni fa. Insieme collaboreranno per dare all’arrampicamuri una nuova direzione artistica. Sony Pictures continuerà a finanziare, distribuire, detenere i diritti e avrà l’ultima parola sul controllo creativo dei film di Spider-Man.

Spider-Man farà la sua prima apparizione in Cap3?
Marvel e Sony Pictures stanno anche valutando l’opportunità di integrare personaggi dall’Universo Cinematografico Marvel nei prossimi film di Spider-Man.
Questa collaborazione chiude una decade di speculazione tra i fan di Spider-Man, che si chiedevano se il loro supereroe preferito avrebbe mai fatto parte degli Avengers sul grande schermo. Spider-Man è sempre stato un pilastro dell’universo a fumetti Marvel, con i suoi 50 e passa anni di storia. Ora finalmente potranno goderselo sullo schermo insieme agli altri eroi targati Casa delle Idee.


Bob Iger, Presidente e CEO di The Walt Disney Company ha dichiarato: “Spider-Man è uno dei più grandi e amati personaggi Marvel, in tutto il mondo. Siamo entusiasti di lavorare insieme a Sony Pictures per portare l’iconico arrampica muri nell’Universo Cinematografico Marvel, che ci offre l’opportunità di raccontare nuove storie e di rinnovare la crescita del franchise.

Abbiamo sempre collaborato con i migliori registi per far crescere i nostri prodotti e sviluppare i nostri personaggi. Marvel, Kevin Feige ed Amy, che ci hanno aiutato a mettere in piedi l’accordo, sono il team perfetto per produrre il prossimo capitolo di Spider-Man,” dichiara Michael Lynton, Presidente e CEO di Sony Pictures Entertainment. 
questa è la strada giusta per la saga, per la nostra azienda, per Marvel e per i fan.

Doug Belgrad, Presidente di Sony Pictures Entertainment Motion Picture Group aggiunge: “Sony Pictures e Marvel Studios condividono l’amore per i personaggi dell’universo ragnesco ed hanno una lunga e performante storia di lavoro in tandem. Questo nuovo livello di collaborazione è il modo perfetto per spingere la storia di Peter Parker nel futuro.

Kevin Feige
Sono emozionato di poter lavorare fianco a fianco con i miei amici della Sony Pictures insieme ad Amy Pascal per produrre il nuovo film di Spider-Man,” dice il Presidente dei Marvel Studios Kevin Feige. “Amy ha avuto a che fare con la realizzazione su pellicola di uno dei personaggi più amati al mondo. Il coinvolgimento Marvel darà sfogo a una continuità creativa e autentica che i fan pretendono dall’Universo Cinematografico Marvel. Sono eccitato anche all’opportunità di far apparire Spider-Man nei film Marvel, è quello che tutti desideravamo, anche i fan, da tanti anni.


Quindi nuovo rilancio per il franchise di Spider-Man, e nuovo cast: Andrew Garfield non interpreterà più i panni dell'Uomo Ragno al cinema e per ora si vocifera che Logan Lerman potrebbe sostituirlo. Se mantengono la deadline entro il 2017 questo sarà il terzo Spider-Man sul grande schermo nell'arco di una decade.