domenica 28 agosto 2016

Dragon Ball Super - Manga o Anime?


Da quando è cominciata la trasmissione di Dragon Ball Super su Fuji TV, seguita dalla pubblicazione del manga omonimo edito da Shueisha, in molti si sono chiesti quale fosse la storia canonica da seguire, soprattutto da quando i due medium hanno cominciato a mostrare piccole ma significative differenze. Non tornerò molto indietro nel tempo per evidenziare l’indipendenza nelle sceneggiature di Toyotaro, mi limiterò a mostrarvi lo scontro fra Son Goku e Mirai Trunks.


Nel futuro Trunks deve di nuovo proteggere la pace da un nuovo nemico: Black. Un guerriero dalle grandi capacità identico a Son Goku, ma incredibilmente malvagio. Per riuscire a batterlo Trunks torna indietro nel tempo chiedendo aiuto a Goku e a Vegeta. Son Goku per testare le capacità di Black, chiede a Trunks un breve duello, e durante lo sparring match scopriamo che il figlio di Vegeta è capace di trasformarsi in Super Saiyan 2, e non solo, è anche molto più forte di Gohan durante la battaglia con Cell.


Nell’anime la battaglia viene sbrigata in fretta, il tempo di una scazzottata fra i due Super Saiyan...  


...in seguito Goku si trasforma in Super Saiyan 3 fermando la spada del ragazzo con le dita, come a sottolineare che fermare una Katana a mani nude sia soltanto una gag di troppi anni fa per essere riutilizzata.

  

Così potenziato, Goku scaglia Trunks al suolo con un solo colpo.


Nel manga invece Toyotaro si lascia andare alla nostalgia, facendo il parallelismo col maestro Toriyama, da cui ricalca la tecnica di Son Goku con l’aura sul dito per parare i colpi di spada...



...e dagli autori di Dragon Quest Dai no Daibouken riprende posa e tecnica che hanno reso famoso il loro manga: l’Aban Strash/Aban Slash.


Trunks accumula così tanta energia da costringere Goku a trasformarsi in Super Saiyan God per poterlo battere. È una trasformazione istantanea che dura giusto un secondo, un leitmotiv che Toyotaro adora riciclare dal suo stesso fan manga: Dragon Ball AF.


Come notate fra manga e anime e livelli di potenza hanno delle discrepanze, anche molto profonde, e non ci si limita solo ai power up, anche la storia ha delle sfumature diverse, quindi come interpretare questi cambiamenti? Qual è la fonte originale su cui basarsi? Dragon Ball Super nasce in forma di anime, e il manga è un prodotto promozionale, una fase accessoria, che non arricchisce né sminuisce, perché racconta gli stessi fatti da un punto di vista differente. Entrambe le storie sono valide, perché facente parti dell’universo [narrativo] di Dragon Ball, non esiste una canonicità pura che possa mettere una croce su questo o quel medium. Gli stessi film sceneggiati da Toriyama non sono mai stati pubblicizzati come “canonici”. Alla luce di tutto questo credo sia chiaro che ognuno può seguire il tipo di intrattenimento che preferisce, e ritenerlo migliore o peggiore dell’altro.

Abbiamo parlato di: Dragon Ball Super

11 commenti:

  1. A volte il manga ha dei bei disegni, altre volte sembrano frettolosi. Ma tu sai perchè Toriyama ha disegnato così poco negli ultimi anni? Anche se abbiamo visto con jaco che il suo stile è cambiato parecchio nel rappresentare il mondo di db, sarebbe stato bello vederlo di nuovo in azione.

    RispondiElimina
  2. Sono solo in parte d'accordo.
    Una cosa la gente deve conoscere per dare una risposta a questo dilemma(Anime o Manga di Super...quale è canonico???). Ovvero che il Manga è nato,ed è stato specificato sin da subito,al fine di essere un mezzo di promozione dell'anime,il quale sin dall'inizio è stato detto essere il media principale. Quindi di fatto stiamo cosi: Anime media principale(ed ha quindi maggiore pretesa di canonicità),Manga media promozionale.
    La sua natura promozionale balza subito all'occhio,infatti il manga -a parte aver minimizzato la saga di Bills e aver saltato a pie pari la saga di Golden Freezer(solo questo basta a declassarlo a prodotto promozionale)-offre meno dettagli dell'anime,limitandosi alle cose più importanti e proseguendo con un ritmo 'molto'(anzi direi 'eccessivamente') sbrigativo(cosa normale visto che ha pagine limitate a causa della sua natura solo promozionale).
    Senza contare il fatto delle significative differenze sui livelli di potenza.......che non si possono non percepire. Perchè è una sciocchezza che Goku debba trasformarsi in God per fermare un SSJ2 e che il SSJ Blu-che in quanto utilizzatore di Ki divino ha un controllo pazzesco e un livello di spreco di aura minimo(questo specificato in maniera canonica in anime e film)-trasformandosi una seconda volta sprechi il 90% della sua energia....andando cosi a sminchiare la natura stessa di perfetto controllo del Ki del SSJ Blu,caratteristica della quale siamo ufficialmente venuti a conoscenza(grazie anche alle saggie spiegazione di Whis) in FnF e nella saga di G Freezer dell'anime. Insomma,forzature di Toyotaro non da scherzo e a mio avviso ingiustificabili.
    Ma degli errori e delle minime differenze del manga non mi preoccupo dato che la precedenza in fatto di Canonicità va data senz'altro all'anime(e ai primi due film in particolare per quanto riguarda in "Nuovo Corso" di Dragon Ball),che sappiamo essere il media principale.

    Appunto sui due film(BoG,FnF): non è vero che non è stato detto nulla sulla loro canonicità,sin da subito sono stati definiti facenti parte della storia originale:
    cit. " Akira Toriyama, che ha collaborato alla realizzazione del film come direttore creativo, ha dichiarato che il film si svolge tra il 517º e il 518º capitolo del manga e tra il 288º e il 289º episodio dell'anime, ovvero durante il decennio successivo alla sconfitta di Majin Bu[3] .....".

    Anzi,in quanto massima espressione della creatività di Tori-Sensei,i due film hanno maggiore peso canonico delle omonime saghe in Super,"macchiate" dalle aggiunte-alcune riuscite ma le più no-della Toei.

    Bene caverna fa sempre piacere vederti parlare di Dragon Ball,l'opera giappo più leggendaria e immortale del settore.
    Contiuna con la rivalutazione;)

    RispondiElimina
  3. Niente la gente non ce la farà mai a capire che gli universi dei media sono separati è che quindi anime e manga sono canonici ENTRAMBI, perchè uno è in linea col media anime (infatti in Super-anime ci sono Gregory, i discepoli di Satan, il riferimento allo scambio dei corpi di Bulma e Ginew, le scene prese paro paro da Z-KAI) mentre l'altro è in linea col manga (infatti in Super-manga non c'è Gregory e tutte le aggiunte dell'anime). Ma no ehi, è troppo troppo complicato da capire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io personalmente non sono d'accordo, almeno in parte...Il tuo discorso secondo me ha senso per DB e DBZ, dove le "differenze" consistono solo in aggiunte (filler) che uno se vuole può considerare canoniche o meno. Se Garlick Jr è davvero "esistito" nell'universo di DB non fa poi così tanta differenza alla fine...ma in Super ci sono differenze più importanti a livello di trama, per esempio il fatto che nel Manga Goku possa diventare SSG e nell'anime no non è una cosa da poco (a mio parere), oppure Crillin che nel manga non ha ancora i capelli...va be questa magari no..

      Elimina
    2. Non è una questione di concordare o meno, non sono mica gli errori eh a definire se una cosa è canonica o meno. E non è lo spettatore a decidere cosa è canonico o meno. Le aggiunte dell'anime televisivo sono canoniche perchè fanno parte della storia della serie TV, tutto qui.

      Inoltre stai commettendo il solito errore di cui parlavo nel post, la canonicità del manga ha valenza nel manga, non c'entra con l'anime che ha una sua canonicità parallela relativa all'univero animato.

      Secondo il tuo discorso allora Gregory non è canonico perchè non c'è nel manga? Dai...

      Elimina
  4. ovvio che è l'anime da tenere d'occhio, visto che la narrazione è molto più sviluppata e lineare, mentre i capitoli sono evidentemente auto-limitati, perché sono solo promozionali.

    RispondiElimina