martedì 28 febbraio 2017

Ho giocato un po' a Nioh...

Il gioco per PS4 sviluppato dal Team Ninja fonde tutte le componenti che adoro di Dark Souls con un'ambientazione che avrei tanto voluto in un Dark Souls: il Giappone feudale.

Eccellente la scelta di partire da questa ambientazione chiaramente "darksouleggiante", un castello fortificato, per spostarci in un Giappone pieno di yokai. È intrigante che il gioco si prenda delle libertà dal punto di vista storico, per aggiungere dei particolari fantastici al mondo che conosciamo. Non vi svelo nulla, tranne che siamo nel periodo Sengoku.
Il sistema di combattimento è un po' incepposo all'inizio, potrete scegliere fra tre stili di combattimento e switcharli durante la battaglia. Ci si fa la mano dopo essere morti un be po' di volte, e passare da arma leggera ad arma pesante durante il combattimento diventerà un piacere.
Le imboscate iniziali di cui sono stato "vittima" erano abbastanza sciocche, ma l'intelligenza artificiale dei nemici base è di buon livello. I mostri che incontrerete (o evocherete) saranno una sfida molto più interessante.
Non è Giappone senza fiumi di sangue, e quindi gore a tutto spiano, farete saltare molte teste ed estremità, con dovuti fiotti di sangue ovunque.

Verdetto: FICATA!



lunedì 27 febbraio 2017

76 ANNI FA PINOCCHIO VINCEVA L'OSCAR

Un po' di ricordi Disneyani. Pinocchio è il mio Classico Disney della vecchia guardia preferito in assoluto. Credo di aver consumato la VHS da bambino, a forza di rivederlo sempre, e mia mamma mi raccontava che ormai sapevo ogni frame a memoria, anticipando le frasi di ogni personaggio. Che ricordi stupendi. Oggi, a distanza di 76 anni celebriamo gli Oscar ricevuti per Miglior colonna sonora e Miglior canzone, riascoltando la versione italiana di When You Wish Upon A Star cantata da Riccardo Billi.



Cos'è successo ieri notte agli Oscar?


Tutti possono sbagliare, anche una cosa così semplice come leggere cosa c'è scritto su una busta. Perché più che fissarsi sul contenuto, bastava un'occhiata all'esterno, per capire che avevano dato a Warren Beatty e Fay Dunaway la busta sbagliata.
La busta titola "Actress in leading role" e non "Best picture"
Ci hanno provato? Volevano far vincere LaLa Land di stramacchio sperando che nessuno se ne accorgesse? Difficile che succeda, anche perché le buste con i vincitori esistono in doppia copia, e le conservano Brian Cullinan e Martha Ruiz, due contabili della PricewaterhouseCoopers, la società di revisione e consulenza legale che ha gestito le buste degli Oscar negli ultimi 83 anni.
Se avviene uno sbaglio c'è la busta di riserva per controllare
"Allora è stato Warren Beatty! È ammanigliato con Chazelle!"
Peccato che Beatty quando ha aperto la busta si è ritrovato davanti una cosa diversa da quella che si aspettava, infatti balbetta, prende tempo, è visibilmente stupito. Il pubblico ha scambiato la sua perplessità con un giochino comico, ma l'attore non sapeva davvero cosa dire, così ha passato la palla a Faye Dunaway che non si è curata di capire cosa stava accadendo, e ha glissato sul contenuto della busta dicendo che il vincitore era LaLa Land. Nella busta c'era chiaramente scritto Emma Stone - LaLa Land. Eppure Kimmel se la prende solo con Beatty, come mai? Ma soprattutto fa molto più ridere che abbia vinto Moonlight, oppure no? Quante domande... così poche risposte.

L'unica risposta seria è arrivata dall'academy stessa che si è scusata con tutti (anche con Beatty)
“Ci scusiamo con Moonlight, La La Land, Warren Beatty, Faye Dunaway e gli spettatori degli Oscar per l'errore che è stato fatto durante l'annuncio del premio per il miglior film.
Apprezziamo la grazia con la quale i candidati, l'Academy, la ABC e Jimmy Kimmel hanno gestito la situazione”.
Ai presentatori era stata erroneamente data la busta della categoria sbagliata e quando ci si è resi conto dell’errore, questo è stato immediatamente corretto. Stiamo attualmente studiando come questo sia potuto accadere, e siamo profondamente dispiaciuti per quello che si è verificato.
Vabbè, questo è il fatto per com'è andato, ma io mentre vedevo la premiazione non potevo fare a meno di pensare a questa scena di Una Pallottola Spuntata 33&1/3. Grazie Oscar. Ogni anno grandi risate.

sabato 25 febbraio 2017

Il mio primo gameplay

Ho sempre guardate con schifo malcelato quelli che fanno gameplay, anche perché spesso ho visto solo ragazzi di 25/30 anni fare video di giochini per cellulare, o giochi indie per PC.

I N S O P P O R T A B I L I

Non mi ritengo certamente un PRO GAMER SINCE 2006, però qualcosina col pad la so fare. Così, dopo un po' di tempo, mi sono deciso a girare un video su Bloodborne, il mio gioco preferito per PS4. Non è un gameplay come gli altri, dove scoprirete come battere quel boss, dove si trova l'area segreta, o come fare una build efficace per andare nei dungeon. No. È solo un video, fra l'altro molto grezzo, dove parlo di quelli che, secondo me, sono i punti di forza di questo videogioco targato From Software.



venerdì 24 febbraio 2017

Collaborazione con ShivaProduzioni


Insieme al canale ShivaProduzioni mi sono divertito molto a recensire quattro film di Takashi Miike
Date un'occhiata al video di Cinema degli Eccessi che abbiamo realizzato insieme - La prima parte del video è dedicata ad altri film di Miike, Audition e Imprint, in seguito io e Andrea ci alterniamo per discutere dei film di Miike tratti da anime e manga.



GET OUT SPAVENTA L'AMERICA


Jordan Peele è passato dalla risata all'horror e sta spaventando l'America a morte!
Get Out è un thriller psicologico sul razzismo, scritto e diretto da Peele (Kay&Peele), nel quale vedremo il viaggio di un giovane fotografo di colore (Daniel Kaluuva) che farà la conoscenza dei genitori della sua fidanzata bianca (Allison Williams) in una nord New York agghiacciante, scoprendo più di quello che vorrebbe sulla famiglia di lei.

Inizialmente il film doveva esplorare le paure e le difficoltà dell'essere "fuori dal coro", Peele ha deciso di virare verso una rotta sulla razza. Ha dichiarato: 
"Rispetto ai film sugli schiavi o storie simili, usare il razzismo in un film horror sembrava un tabù molto più interessante da infrangere."
Le sue scelte sembrano averlo premiato alla grande, meritandogli un voto del 100% su Rotten Tomatoes, un evento piuttosto raro.

Qui sotto potete godervi il trailer inglese del film, che uscirà in Italia il 18 maggio.



Quando un giovane afro-americano visita la tenuta di famiglia della sua fidanzata bianca si scontra con il vero motivo che si cela dietro l'invito. Ora che Chris (Daniel Kaluuya, Sicario) e la sua ragazza, Rose (Allison Williams, Girls), sono arrivati al fatidico incontro con i suoceri, lei lo invita a trascorrere un fine settimana al nord con Missy (Catherine Keener, Captain Phillips - Attacco in mare aperto) e Dean (Bradley Whitford, Quella casa nel bosco). In un primo momento, Chris legge il comportamento eccessivamente accomodante della famiglia, come un tentativo di gestire il loro imbarazzo verso il rapporto interrazziale della figlia; ma con il passare del tempo, fa una serie di scoperte sempre più inquietanti, che lo portano ad una verità che non avrebbe mai potuto immaginare.

giovedì 23 febbraio 2017

ANGELO DAL LIVE ACTION DI JOJO DIAMOND IS UNBREAKABLE

Sul sito ufficiale del film live action de Le Bizzarre Avventure di Jojo: Diamond is Unbreakable è stato pubblicato un nuovo poster che ritrae l'attore Takayuki Yamada nei panni di Anjuro "Angelo" Katagiri.


Il titolo del film è Jojo's Bizarre Adventure: Diamond wa Kudakenai Dai-Ichi-Shō (Le Bizzarre Avventure di Jojo: Diamond is Unbreakable Capitolo 1), anche se non sono stati ancora confermati i sequel di questo progetto cinematografico. Il film verrà proiettato in Giappone il 4 Agosto. Il regista è il prolifico Takashi Miike (Terraformars, Yattaman, Ichi the Killer.)


mercoledì 22 febbraio 2017

MATER DOLOROSA IN EDIZIONE CARTONATA

Dal 30 marzo sarà disponibile in libreria l'edizione cartonata di Mater Dolorosa, di cui vi mostriamo la copertina variant realizzata da Gigi Cavenago. Il libro è già prenotabile anche su Amazon, e potete vederne una preview su Isshu.


Di seguito la descrizione del prodotto presa dal sito Bao Publishing:
Nove anni dopo l'uscita dello storico albo Mater Morbi, Roberto Recchioni, ormai maître à penser di Dylan Dog, torna a scrivere l'iconico personaggio femminile da lui creato in una storia dell'Indagatore dell'Incubo creato da Tiziano Sclavi il cui comparto visivo viene affidato a Gigi Cavenago, che dipinge un centinaio di tavole di rarissima bellezza ed equilibrio pittorico. L'albo esce in edicola per celebrare i trent'anni dalla prima pubblicazione di Dylan Dog e ora BAO Publishing ne propone una versione oversize con sessantacinque pagine di extra testuali e visivi, rarità, dietro le quinte, commenti degli autori, lettering riveduto e corretto nel posizionamento dalla letterista originale, il tutto stampato su una delle migliori carte patinate opache del mondo. Un volume che davvero non può mancare nella libreria di chiunque ami veramente il Fumetto.

Copertina Variant di Gigi Cavenago, limitata a 2.500 esemplari numerati.

Quando uscì l'albetto in edicola diedi la mia interpretazione della storia nella recensione che trovate qua sotto.



martedì 21 febbraio 2017

PUNCHED - IL FILM DISNEY CHE VORREMMO VEDERE?

Qualche buontempone si è divertito a realizzare questo poster di un prossimo improbabile film Disney: PUNCHED. Nell'immagine (finta) promozionale vediamo una ragazza con un cappuccio e i guantoni da boxe rossi. La tagline del film recita:

Most princess wear a ring
This princess dominates one
La maggior parte delle principesse indossa un anello
Questa principessa lo domina

La battuta è riferita al fatto che il gioiello e il tappeto da boxe in inglese sono entrambi tradotti con la parola ring. Un trafiletto piuttosto efficace, non c'è che dire, la bufala è stata realizzata ad hoc. La notizia è rimbalzata su molti siti di informazione oggi, ma ovviamente trattandosi di un fake, non possiamo fare altro che fantasticare su un eventuale progetto simile. Il pubblico infatti è rimasto molto sorpreso da questa notizia, e tranne gli haters di sorta, che odiano la spinta femminista della Disney, ci sono stati molti fan che hanno dichiarato tramite commenti e post sui social network, che un film del genere sarebbero andati a vederlo al cinema molto volentieri. Chissà se altre case di produzione non coglieranno al volo l'occasione per realizzare un film d'animazione sportivo.


lunedì 20 febbraio 2017

DRAGON BALL LA SERIE CLASSICA BOX IN USCITA

Dal 23 febbraio sarà disponibile il cofanetto Amazon in esclusiva di tutta la prima serie di DRAGON BALL! Due box che contengono la totalità di 21 DVD nei quali troverete tutte e 153 le puntate della serie anime firmata TOEI ANIMATION. L'adattamento animato del leggendario manga di Akira Toriyama è un must che tutti i fan dovrebbero avere a casa, da vedere e rivedere. Vi lascio il link per acquistare il cofanetto qui e anche in fondo all'articolo.




DRAGON BALL SUPER EP 79 RECENSIONE

domenica 19 febbraio 2017

PRIME IMMAGINI FINAL FANTASY VII REMAKE

Durante MAGIC 2017 a Monaco Square Enix ha mostrato due nuove immagini di Final Fantasy 7 Remake. Tetsuya Nomura afferma che la schermata di gioco non è definiiva. A sinistra abbiamo un menù classico dei combattimenti a turni tipico di Final Fantasy con le azioni Attacco, Magia, Materia e Oggetti, mentre a destra abbiamo le statistiche dei personaggi, HP ed MP. Notiamo la classica barra LIMIT e una barra ATB la cui funzione non è chiara.


Le due immagini mostrano i primi momenti di gioco, con Cloud che si intrufola nel generatore Mako iniziale e il primo boss che incontrate con Barret: Guard Scorpion.



Le parole di Nomura sul gioco:
“Ho messo molta cura nel sistema di combattimento. Non ci sarà alcuna interruzione. In riunione abbiamo avuto dei problemi con le granate e ci domandavamo se anche gli alleati ne avrebbero sofferto i danni. Abbiamo deciso che non accadrà.”

sabato 18 febbraio 2017

SCONTO PER YU-GI-OH AL CINEMA

Yu-Gi-OH The Darkside Of Dimensions è il nuovo film distribuito da Nexo Digital che verrà proiettato nei cinema italiani, il 10,11 e 12 marzo. Se avete intenzione di andare a vederlo, sappiate che potete stampare questo coupon che vi garantirà uno sconto sul prezzo del biglietto, solo nei cinema aderenti. La lista dei cinema in cui verrà proiettato la trovate qua, ed è in costante aggiornamento.
Fonte: Animeclick


venerdì 17 febbraio 2017

È UFFICIALE IL TITOLO DI STAR WARS 8



Tramite la pagina facebook ufficiale di Star Wars veniamo a conoscenza della traduzione per la localizzazione italiana dell'episodio VIII di Guerre Stellari. E, come avevo ipotizzato nel video qua sotto, The Last Jedi non era da intendersi al singolare, bensì al plurale: Gli Ultimi Jedi. Col ca#zo che Luke muore.


Qui invece il design del packaging dei nuovi giocattoli dedicati a Episodio VIII, che saranno disponibili nei Disney Store a partire da settembre 2017.
Scritto e diretto da Rian Johnson, il film è prodotto da Ram Bergman e Kathleen Kennedy, uscirà il 15 dicembre 2017.

Nel cast torneranno Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie e Andy Serkis. Nuovi ingressi nel cast saranno Benicio Del Toro, Laura Dern e Kelly Marie Tran.

Svelato il logo di Pacific Rim Uprising

giovedì 16 febbraio 2017

Curiosità Cinamatografiche - Roger Rabbit

Ci sono piccoli easter egg, o semplicemente dei particolari, nei nostri film preferiti, che magari non abbiamo notato. Ad esempio, riguardando Roger Rabbit ho fatto caso a questa simpatica bambola di Betty Boop sulla scrivania di Eddie Valiant, rivolta dal lato del fratello Theo. Sappiamo dal film che Betty è l'unico personaggio dei cartoni che il detective ritiene "ancora in gamba", e questo è ben evidenziato dal fatto che l'unico memorabilia di un cartone animato che Eddie conserva, è proprio una bambola di Betty Boop. 



mercoledì 15 febbraio 2017

Attack on Titan Anthology - Che cos'è?


Questo libro cartonato che trovate qui, pubblicato da Kodansha America qualche mese fa, è una raccolta di 12 avventure ispirate dal mondo di Shingeki no Kyojin, raccontate attraverso i testi e i disegni di autori occidentali. Brevi fumetti tutti diversi per stile e approccio: qualcuno è ambientato nell'universo dell'Attacco dei Giganti, altri estrapolano il concetto dei Giganti per inserirlo in un contesto narrativo simile al nostro mondo. Parafrasando Hajime Isayama, l'autore del manga originale, i suoi giganti/titani sono diventati dei mostri della narrativa davvero famosi e conosciuti, come gli zombi.

Il volume è un cartonato a colori di 256 pagine, la copertina è di Paolo Rivera.

Gli autori:
  • Scott Snyder (Batman)
  • Michael Avon Oeming (Powers)
  • Faith Erin Hicks (The Adventures of Superhero Girl)
  • Brenden Fletcher, Cameron Stewart, e Babs Tarr (il team creativo della nuova Batgirl)
  • Gail Simone (Birds of Prey, Batgirl)
  • Evan Dorkin (Milk & Cheese, Dork)
  • Genevieve Valentine (Catwoman)
  • Afua Richardson (Genius)
  • Asaf Hanuka e Tomer Hanuka (The Divine)
  • Paolo Rivera (Mythos)
  • Phil Jimenez (The Invisibles, Infinite Crisis)
  • Damion Scott (Ghost Rider)
  • Ronald Wimberly (Prince of Cats)
  • Kevin Wada (The Wicked + The Divine)
  • Simon Spurrier (Judge Dredd)
  • Rhianna Pratchett (Rise of the Tomb Raider)
  • Jody Houser (Orphan Black)
  • Emi Lenox (Plutona)
Di seguito una breve galleria per mostrarvi la varietà dei lavori.







martedì 14 febbraio 2017

TORNA SPECTACULAR SPIDER-MAN


Nuova serie regolare per l'Uomo Ragno con un titolo molto familiare: Peter Parke: The Spectacular Spider-Man. La serie sarà scritta da Chip Zdarsky e disegnata da Adam Kubert.

Il numero 1 di questa nuova serie regolare verrà pubblicato a Giugno 2017 in America. La trama si concentrerà sulla vita di Spider-Man a New York, un approccio che Zdarsky definisce "più personale" rispetto a quello della serie Amazing Spider-Man.

Zdarsky spiega a grandi linee:
"La serie principale, Amazing Spider-Man, ha mantenuto la storia fresca usando bene il protagonista. È ancora il classico Spider-Man, ma proiettato in avventure più moderne. Con questa nuova serie useremo lo stesso Spider-Man, concentrandoci però sul cast di supporto e su New York come ambientazione."
Zardsky introdurrà un nuovo personaggio di contorno, Rebecca London, un'aspirante comica che diventa amica di Spider-Man.


lunedì 13 febbraio 2017

NUOVO TRAILER GHOST IN THE SHELL 2017





Come avevo ipotizzato nella mia analisi del precedente trailer che trovate qui, tutto fa convergere verso una storia molto alla Robocop, molto vendetta, molto action. Aspettiamo per vedere qualcosa di già visto e stravisto mischiato con qualcosa di asiatico. Evvai.

DRAGON BALL SUPER EP 78 RECENSIONE

domenica 12 febbraio 2017

Brevisioni - Sing


Finalmente sono riuscito a recuperare questo film d'animazione, pieno di star e di canzoni di altissima classe. Non è un film fantastico, devo ammetterlo, ma è stato piuttosto divertente, anzi piacevole da guardare. Il film non ha assolutamente senso, succedono cose assurde, tipo una massaia che ha nozioni di meccanica avanzata, oppure un palo di una banda di ladri che diventa un bravo performer ma nessuno si interroga sui danni che ha fatto prima, insomma buchi di trama grossi come il sedere di un elefante. Però le canzoni davano il giusto sprint, vive sostanzialmente di questo il film. Di questo e delle giovani panda rosse, che parlano solo in giapponese ovviamente, e che formano una band di idol. S-T-U-P-E-N-D-E
Ripeto, un film discreto, per qualcuno evitabilissimo, ma si lascia guardare.

Ambientato in un mondo come il nostro, ma interamente abitato da animali, Sing ruota attorno a Buster, un Koala proprietario di un teatro ecaduto in disgrazia dopo diversi successi teatrali passati. Ma Buster è un ottimista e ha un'ultima possibilità per dar vita alla più grande competizione canora del mondo. Cinque i concorrenti pronti a sfidarsi: un topo (Seth MacFarlane); una timida elefantina con il terrore del palcoscenico (Tori Kelly); una maialina che deve tenere a bada 25 figli (Reese Witherspoon); un gorilla gangster (Taron Egerton); ed una porcospina punk­rock (Scarlett Johansson). Gli attori prestano le voci ai concorrenti nella versione originale. Dal creatore di Cattivissimo Me e Minions, Chris Meledandri.

sabato 11 febbraio 2017

Addio Jiro Taniguchi



Jiro Taniguchi, l'autore dei manga Quartieri Lontani, L'uomo che cammina, La vetta degli Dei e tanti altri è venuto a mancare oggi, a 69 anni. La famiglia è stretta dal cordoglio e ha espresso la volontà di celebrare un rito funebre in forma privata.

Nato nel 1947 nella città di Tottori, dopo aver sgobbato in una bottega d'abbigliamento, si sposta a Tokyo per seguire il sogno di diventare manga-ka, e a 24 anni fa il suo debutto con il manga Kareta Heya, inedito in Italia. Taniguchi negli anni ha sviluppato un tratto realistico dalle linee morbide con un tratteggio quasi assente, per raccontare le vite dei suoi personaggi, storie di persone qualunque che potresti incontrare per strada.

Ai tempi di Bocchan è il manga che gli è valso il Japan Cartoonists Association Awards' Excellence Award e anche l'onorificenza del Tezuka Osamu Cultural Prize. Insieme a Masayuki Kusumi ha realizzato il manga Gourmet, che vanta una trasposizione televisiva ancora in corso.

Oltreoceano ha ricevuto varie candidature agli Eisner Award dal 2007 al 2010. Nel 2011 venne insignito del titolo di Cavaliere delle Arti in Francia. Insieme al pluri-premiato Moebius realizzò il manga Icaro.

Ci mancherà molto.

Batman - La serie tv anni 60 in Blu-Ray



È da un paio di giorni che vedo in tv lo spot che promuove il serial di Batman degli anni '60. Siccome il prezzo sarà certamente astronomico per completare la collezione, volevo farvi notare che potete comprare la serie completa ora, subito, cliccando qui. Potete usufruire dello sconto attuale per risparmiare qualcosina dal prezzo di listino, e vedere questo classico del piccolo schermo nell'alta definizione del disco blu. Di seguito vi lascio sinossi e contenuto del cofanetto.

Il piccolo Bruce Wayne assiste impotente all'assassinio dei suoi genitori da parte di un ladro e giura a se stesso che da quel momento la sua vita sarà dedicata alla causa della giustizia. Divenuto adulto e molto ricco, Bruce vive apparentemente senza problemi nella sua lussuosa villa di Gotham City in compagnia del giovane Dick Grayson, della zia Harriet e del maggiordomo Alfred. Nessuno sospetta che sia proprio lui il misterioso uomo pipistrello che risponde alle richieste di soccorso della polizia e che, con l'aiuto di Robin, riesce a sgominare intere bande di malviventi. Solo il fido Alfred è al corrente del segreto di Bruce. Neppure la zia Hariett sospetta quali bat-meraviglie si celano nei bat-sotterranei della bat-villa...
La coppia più iconica della TV è stata “catturata”, assieme ad una schiera di malvagi acerrimi nemici, in unico imperdibile cofanetto Blu-ray: tutti i 120 episodi originali interamente rimasterizzati in HD. Con la partecipazione di guest star come Julie Newmar e Cesar Romero e ben oltre 3 ore di scoppiettanti contenuti speciali del tutto inediti, per la prima volta in Home Video, sarà possibile rivivere tutti i combattimenti contro il crimine che hanno appassionato generazioni di fan!
Contenuti speciali:
- Per Tutte le Memorabilia di Batman! Un viaggio tra i memorabilia più ambiti attraverso gli occhi di tre straordinari collezionisti;
- Nasce la Batmania! Ricreare il Mondo di Batman. Scopri il le scenografie, il design e la creatività dietro il successo della serie;
- I Pipistrelli della Tavola Rotonda Una “chiacchierata” sulla serie con Adam West ed i suoi celebri amici;
- Inventare Batman... Ce ne parla Adam West! Scorrendo gli appunti sul copione originale, Adam racconta come abbia approcciato il personaggio e come abbia portato Batman sul piccolo schermo;
- Na Na Na Batman! Le star e i produttori di Hollywood raccontano i loro ricordi preferiti su Batman;
- Le Bat-Rarità! Direttamente dalla Batcaverna.


venerdì 10 febbraio 2017

Dog Wick

Nessuna legge può impedire a un cane di sparare alle persone!

The Miracle di Johnny Ryan

Oggi volevo farvi leggere un breve fumetto di Johnny Ryan, un autore che apprezzo moltissimo per via del suo tratto grezzo e incisivo, e le sue storie dalle connotazioni spaventose. Non è difficile fare un paragone tra i suoi fumetti e i racconti di H. P. Lovecraft, il cosmic horror inventato dal romanziere americano rimette in discussione non solo la precedente narrativa horror, ma anche il nostro posto/valore nell'universo.







giovedì 9 febbraio 2017

3 FUMETTI DA CONSIGLIARVI - Introspezione

Dragon Ball Super finirà riscrivendo il finale originale?


Quante volte mi avete posto questa domanda, e quante volte vi ho risposto che i giapponesi non si azzarderebbero mai, e ripeto mai, a riscrivere qualcosa che ha una fanbase così dura. Pensate che quando Toriyama ha potuto rimettere mano al manga ha cambiato un pezzetto del finale, che in realtà non fa altro che sottolineare la sua idea originale, non ha stravolto nulla.
          Potevano ambientare questa nuova serie dopo gli eventi del manga/Dragon Ball Z, e invece no, e sapete perché? Per non sputtanarsi Dragon Ball GT. Nonostante abbiano affermato che è una side story, e quindi non un seguito ufficiale delle avventure di Son Goku e i suoi amici, Toei Animation ha così paura dei fan incazzosi che portano soldi nelle loro tasche, da non riuscire a sconfessarlo. Per i giapponesi funziona così, è tutto "canonico" in modo vago. Guardate la saga di Zelda per esempio: i videogiochi prendono strade diversissime raccontando eventi collegati. E ai produttori non frega niente di mantenere una coerenza narrativo. Ogni pubblico ha il suo feticcio da idolatrare, e lo farà.

Però mi fate sorridere, perché ogni volta che io vi ripeto che non potranno mai cambiare il finale di Dragon Ball, voi fan partite in quarta e sparate sentenze "CAVERNA NON CAPISCI UN CAXXO!".
Ma quando addirittura il marketing di Dragon Ball Super (vedere foto in alto), vi fa capire che la storia finirà allo stesso modo del manga, con Goku che incontra Ub al Tenkaichi e partono insieme per allenarsi, voi ancora continuate a sbattere la testa contro il muro, io non so più che dirvi.

So bene che i fan sentono il desiderio di coprire i buchi narrativi di ogni cosa che amano, e il finale del manga cozza tremendamente con questi eventi dove sono apparsi decine di personaggi completamente nuovi, e relativamente importanti nella cosmogonia di Dragon Ball. Magari si concluderà tutto con un reset, la memoria verrà cancellata, faranno finta di niente, che ne so! Ma è inutile cercare a tutti i costi di trovare un senso in qualcosa che un senso non ce l'ha.


mercoledì 8 febbraio 2017

Greta Menchi a Sanremo è un errore?


Dopo aver visto la prima puntata di Sanremo vi rispondo placidamente: no, non è un errore.

Personalmente non conosco Greta Menchi, e non la seguo nemmeno sui social, si rivolge a un target molto più giovane e con interessi diametralmente opposti ai miei. La sua presenza a Sanremo nella Giuria di Qualità non fa altro che sottolineare due cose: al festival (s)fiorito serve nuovo seguito, e YouTube è diventato una risorsa importante per il marketing.

È ovvio che Greta Menchi con la sua breve esistenza avrà introiettato ben poche informazioni e conoscenze, per poter essere considerata un'esperta di musica, ma non è quello il suo ruolo. Il ruolo della Menchi è quello di fornire al programma televisivo una fanbase esagerata, che segua il programma e ne discuta sui social. Fine.
          A quanto ho capito le capacità della Menchi sono evidenti e tutte in accezione positiva: parla a un milione di ragazzine/i discutendo di argomenti frivoli, certo, ma almeno non li insulta per farli ridere. Il suo tipo di intrattenimento e divulgazione riguarda solo, ed esclusivamente, la sua fanbase.

Merita di stare seduta insieme a Giorgio Moroder? Assolutamente no. Ci vorrei stare io!
Merita tutti gli insulti che le stanno fioccando addosso? Assolutamente no. Non ci terrei a riceverli!
La figura dello YouTuber risulta svilita dal fatto che se fai tanti numeri è solo perché hai un network dietro, e/o ti rivolgi a tanti bambini/e, e ti useranno in televisione solo per mera pubblicità? Sì e no, ma di queste cose ne abbiamo parlato fino alla nausea.

martedì 7 febbraio 2017

lunedì 6 febbraio 2017

domenica 5 febbraio 2017

LA NUOVA SIGLA DI DRAGON BALL SUPER

La nuova sigla di Dragon Ball Super Limit-Break X Survivor cantata da Kyoshi Hikawa è un pezzo rockeggiante che omaggia i Rolling Stones e Hironobu Kageyama. Musica trascinante e immagini shonenissime, che in un altro contesto non piacerebbero, ma Dragon Ball è il RE degli shonen, quindi ci stanno benissimo quelle scene che mostrano i personaggi principali mentre si preparano o che stanno semplicemente in piedi. Continuo a pensare che ci siano troppi personaggi tutti insieme in questa saga che finiranno per incasinare troppo la trama. 

Qua sotto vi lascio il video della sigla e subito dopo una galleria immagini.



I Guerrieri Zeta e le Sfere del Drago
Alcuni Dei della Distruzione, spicca a sinistra la versione Dragon Ball di Nefertiti
Foto di gruppo. Che questi siano tutti i personaggi che potremmo definire buoni al 100%?
Hit a destra, Magetta alle sue spalle ed altri guerrieri nuovi nuoverrimi
Il tizio col capocchione che combatte contro Goku e Brolychiacca, più altri tizi
Gohan sembra aver ritrovato la sua forza dopo gli allenamenti con Piccolo-san!
Eccola là, la cakata doveva uscire fuori.
Il design di quel coniglio (?) uguale a Beerus è insopportabile
Tinky Winky... Dipsy... Lala... Po!
Questo fa una brutta fine in fretta
Nuova trasformazione per Goku?
Tutti i guerrieri dell'Universo 7 in camminata lenta da supereroi

sabato 4 febbraio 2017

PRENOTAZIONI APERTE PER LA STEELBOOK AMAZON DI ANIMALI FANTASTICI

Sono finalmente aperte le prenotazioni su Amazon del film Animali Fantastici E Dove Trovarli, prodotto da Warner Bros e sceneggiato da J.K. Rowling, l'autrice di Harry Potter; il film è interpretato da Eddie Redmayne, Colin Farrell e Katherine Waterston.

Questa splendida steelbook prenotabile a questo link raffigura il simpatico animaletto Snaso, circondato da monete preziose di cui è sempre alla ricerca.

Questo Blu-Ray sarà il primo della Warner ad avere la traccia audio lossless con codec DTS HD MA 5.1, per il disco del film in 2D. Invece per la versione in 3D del film verrà utilizzato il classico formato di compressione audio DD 5.1

Prenotalo adesso al prezzo garantito di 22,99€

 

venerdì 3 febbraio 2017

NUOVI LIBRI KAPPALAB

Per un breve periodo non abbiamo sentito più parlare di Kappa Edizioni (e nemmeno di Ronin Manga ormai morta e sepolta), ma dopo un accenno di vita con il libercolo su Il fiuto di Sherlock Holmes, e qualche ristampa dei loro classici, la lettera K è tornata all'attacco qualche mese fa con un nuovo libro di Keiko Ichiguchi, inoltre vi segnalo un altro libro molto interessante, Korosu - Io uccido, anche questo già pubblicato, ma fa sempre bene ricordarlo. Per le news dell'editore seguite la loro fanpage


In tutte le librerie italiane:

MANGAKA: LA VERA STORIA DI UNA FUMETTISTA GIAPPONESE IN ITALIA

di Keiko Ichiguchi

15x21, 160 pagine, b/n, brossura
Isbn 9788898002900


Vi siete mai chiesti quali difficoltà e scelte importanti di vita comporti diventare un autore di manga nella patria del medesimo?

Per la prima volta possiamo scoprire tutti i retroscena di questa professione dalla viva voce di un'artista amata e letta nel nostro paese da decenni, che conosce molto bene da vicino sia la situazione editoriale del Sol Levante, sia quella italiana.

Vi sorprenderete a scoprire un mondo molto diverso da quello che si immagina in Occidente, e in cui le singole persone e case editrici incontrate da un autore lungo il proprio cammino possono portare a cambiamenti drastici nella carriera e nella vita.

Questo libro offre inoltre una visione "dall'interno" di come i manga abbiano ispirato nelle pagine iniziali incontriamo infatti una Keiko Ichiguchi bambina, mentre sfoglia il manga di "Candy Candy" negli anni Settanta, che per la prima volta accende in lei la passione per il disegno. E, successivamente, la scoperta delle opere di Ryoko Takahashi, che fanno maturare in lei il desiderio di scrivere le proprie storie. Col tempo la seguiamo entrare ufficialmente nel mondo delle fanzine nipponiche, dove si rende conto che i manga non sono solo qualcosa di personale, ma un’esperienza aggregativa. Il sogno di diventare una mangaka la porta successivamente a vincere un concorso per giovani talenti indetto da Shogakukan. Ma il passaggio al professionismo richiede sacrifici enormi, ben oltre quelli che un appassionato Occidentale può anche solo immaginare…






Yumi Karasumaru
KOROSU - IO UCCIDO
14,5x21, 144 pagine, bn e colore
ISBN 9788898002887
Kappalab

Ci sono storie di cronaca nera che rimangono scritte nella memoria collettiva in maniera indelebile. Vicende apparentemente comuni, che svelano relazioni familiari, crimini nascosti, violenze perpetrate.
Dagli inizi degli anni Novanta, Yumi Karasumaru sovrappone alla propria identità soggettiva e creativa la visione e il ricordo di traumi profondi e insostenibili lacerazioni, che si riflettono in un numero sorprendentemente elevato di suicidi e di assassinii nel suo paese d’origine, il Giappone.
I suoi quadri nascono da fotografie in cui si alternano visioni urbane di Tokyo e ritratti di famiglia o di adolescenti incontrate per le strade di quartieri come Shibuya, Harajuku e Ginza. L’utilizzo di colori tenui e artificiali, che simulano l’effetto delle immagini digitali, crea un corto circuito in relazione alla drammaticità dei soggetti rappresentati.
In questo suo primo libro, che raccoglie i testi di vent’anni di performance, un sottile filo rosso collega la bomba atomica con la progressiva perdita di un’identità generazionale, colpita dal fuoco del consumo che sta distruggendo le tradizioni storiche e individuali del Giappone.
Korosu è un libro di storie che evocano immagini e di immagini che sottintendono storie. Uno sguardo lucido e contemporaneo sui crimini della nostra società: da Hiroshima e Nagasaki alla minaccia del gas nervino a Tokyo, fino all’omologazione globale che il Giappone e tutti i paesi a economia forte dell’Occidente stanno perseguendo.

L'autrice: Yumi Karasumaru è nata a Osaka e attualmente vive e lavora tra Bologna e Kawanishi, in Giappone. Ha conseguito la laurea all’Università d’arte di Kyoto e il diploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna. A partire dagli anni Novanta ha preso parte come pittrice e performer a importanti rassegne internazionali in Europa, Stati Uniti e Giappone. Tra le sue più recenti esposizioni: Facing Histories (2016, Museo d’Arte Moderna di Bologna; 2015, Roppongi Hills A/D gallery, Tokyo – @Kcua Kyoto City Univesity Arts Art Gallery, Kyoto; 2014, Galerie Houg, Lione), Spriti evanescenti – Dal Giappone al Marfisa d’Este (2014, Palazzina Marfisa d’Este, Ferrara) e It’s our Tokyo Stories (2010, Mizuma Art Gallery, Tokyo).