Passa ai contenuti principali

Dragon Ball & Star Wars



Il tributo di Akira Toriyama a Guerre Stellari

Nella scansione qui sopra potete ammirare un tributo illustrato del 1999, che il maestro Akira Toriyama realizzò per la première di Star Wars Episodio I - La Minaccia Fantasma, e di seguito riporto la traduzione del messaggio:
Fiuu! Sembrava un'attesa eterna, ma finalmente Star Wars è tornato! Per non anticipare nulla sulla storia, posso dirvi che l'atmosfera del film e i design sono stupendi. Sono uno di quelli che è rimasto veramente colpito e sto tremando dall'eccitazione! È stata una luuuuuuuunga attesa per il quarto film. Sono davvero emozionato! Personalmente, non mi interessano molto i personaggi della saga, quindi non m'importa molto della gioventù di Darth Vader (sono impaziente solo per Ewan McGregor). Però guardando il trailer, i mecha, i robot, gli alieni e tutto il resto, tutto sembra avere un design bellissimo. Anche gli effetti speciali mi paiono impressionanti. Sarà fantastico! Non vedo l'ora!

 Dove è stato pubblicato?

Nel 1999, tutti i fan di Star Wars (e i loro cani) erano in trepidante attesa del nuovo capitolo della saga di Guerre Stellari.
La linfa vitale dei nerd di fantascienza, rimasta sopita fin dal 1983 anno in cui uscì Il ritorno dello Jedi, era pronta a scorrere di nuovo. Toriyama è da sempre un grande fan di Star Wars. In ogni angolo dei suoi manga sono disseminate parodie e citazioni della saga, da Dottor Slump e Arale fino a Dragon Ball.
Potete solo immaginare l'hype generato dalla notizia di un nuovo film: l'attesa era spasmodica e le aspettative altissime.
I fan si chiedevano se George Lucas avesse ancora il tocco magico. Per pubblicizzare l'uscita del film, sulla rivista weekly Shonen Jump, vennero pubblicati i contributi dei manga-ka di spicco nel loro stile.
Toriyama disegnò la sua versione di Anakin e un droide da battaglia sullo sfondo. L'illustrazione è stata pubblicata sul numero 25 di JUMP del 18 Maggio 1999. La Minaccia Fantasma venne proiettato al cinema dal 19 Maggio 1999.
Il resto è storia.



Le citazioni di Star Wars in Dragon Ball

Non tutti sono a conoscenza del fatto che Akira Toriyama è un fan S-F-E-G-A-T-A-T-O della saga di George Lucas. Qui sotto vedrete come SW è entrato di prepotenza nel mondo di Dragon Ball (manga e anime), dandogli quell'aspetto futuristico unito al folklore nipponico. 

Durante la saga del Red Ribbon nella stanza di Bulma c'è R2-D2
e due veicoli che ricordano nel design il Landspeeder e uno Shuttle Imperiale

La città delle nuvole de L'impero Colpisce Ancora è l'origine della Torre di Karin

Le Medical Machine dell'Impero di Freezer devono molto a quelle apparse in Guerre Stellari

Il mezzo di trasporto di Yajirobei è uguale al Landspeeder X-34 guidato da Luke Skywalker in Episodio IV

Pamput sul grande schermo interpreta un eroe di fantascienza che lotta con la classica Lightsaber

In un episodio di Dragon Ball GT Trunks viene congelato in un blocco metallico come Han Solo

Ci sono ancora altri riferimenti a Star Wars, sparsi in tutta l'epopea di Son Goku e dei suoi amici, se ne ricordate qualcuno che non ho postato, scrivetelo nei commenti!

Abbiamo parlato di: Star Wars, Dragon Ball



Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Silver Star di Jack Kirby, Renoir

Un'ottimo fumetto del grande Jack

SPIDER-MAN WEEK! PARTECIPA AL CONCORSO!

Per celebrare l'uscita del film The Amazing Spider-Man parte la SPIDER-MAN WEEK! Ogni giorno un video dedicato al mondo dell'Uomo Ragno, live streaming su Youtube, recensioni, curiosità e infinite un piccolo concorso con il quale vincere un albo in lingua originale di ULTIMATE SPIDER-MAN! Ma non quelle porcate che Panini allega ai mensili per svuotare il magazzino! Un trade paperback di USM: i primi 7 albetti della serie raccolti in un solo volumone! Clicca per gli appuntamenti giornalieri da non perdere!!

Il finale di Dragon Ball GT

Quando nella seconda metà degli anni ’90 Akira Toriyama e il suo editor Fuyuto Takeda iniziarono a progettare il finale del manga di Son Goku e i suoi amici, Dragon Ball era una macchina fabbrica-soldi che non poteva certo interrompersi così, da un giorno all’altro. Se da una parte il sensei Toriyama si sarebbe fermato per una sua precisa volontà, tutte le altri parti che componevano il merchandise di Dragon Ball sarebbero andate avanti, fra cui: pupazzetti, giochi di carte, videogames, e ovviamente serie animate. Ecco come Dragon Ball farà i VERI soldi La TOEI ANIMATION non poteva assolutamente permettersi di perdere una così ricca filiera lavorativa, e pensarono subito a un sequel per le avventure dei Saiyan: Dragon Ball GT . Una side story che ci mostra cosa sarebbe successo se i nostri eroi avessero continuato ad usare le Sfere del Drago , vero leitmotiv, e a mio parere, vere protagoniste della storia a cui danno appunto il nome, ma su questo punto ci tor