Passa ai contenuti principali

DUCKTALES 2017 HA UN TRAILER E NOI ABBIAMO QUALCOSA DA DIRE

Finalmente la Disney ci mostra il trailer della serie nostalgica più attesa del 2017: DUCKTALES.
Lo potete vedere cliccando qui.
Le Avventure dei paperi basate sui fumetti di Carl Barks stanno per tornare in una nuova veste, un reboot che unisce lo stile animato che la Disney ha rodato con I Corti di Topolino, alle classiche avventure in giro per il mondo alla ricerca di tesori e manufatti.

Ho caricato su YouTube un reaction trailer che potete vedere qui sotto, e più in basso trovate i riferimenti dei dipinti a olio di Barks che appaiono nel trailer.



Nell'ufficio di Zio Paperone troneggia alle sue spalle il dipinto di se stesso con vanga e piccone, i veri strumenti con cui raggiungere una grande ricchezza.

Nel salone di Zio Paperone ci sono diversi quadri - da destra verso sinistra: Zio Paperone che regge un sacco di monete, Zio Paperone avventuriero, Zio Paperone e la famiglia di cui vediamo sullo sfondo il castello dei De' Paperoni.

Purtroppo non riesco a individuare nessun quadro di Carl Barks che raffiguri Zio Paperone con gli abiti tradizionali del clan, sempre ammesso che sia lui e non invece Malcom De' Paperoni, o ancora un altro avo, o magari una creazione originale della serie tv che non si rifà a nulla che conosciamo.
UPDATE

Dopo la pubblicazione del trailer promozionale di Ducktales, il fumettista Don Rosa è stato bersagliato dalle domande dei fan, che si sono rivolti al maestro per capire se, e in qual misura, la nuova serie animata si sarebbe ispirata alle sue storie. Il portavoce di Don Rosa ha pubblicato il post che alleghiamo qui sotto:


No, non so se alcuni frammenti del trailer di "DuckTales" vengono dalle storie di Don (anche se sembra di sì). In ogni caso, anche se fosse davvero così, Don non ne saprebbe nulla. La Disney può fare quello che desidera con i loro prodotti, senza chiedere il permesso o consultare Don. Sono le loro proprietà legali. Quindi non penso sia necessario chiedere la sua opinione. Come vi sentireste se per anni non percepireste le royalty dei vostri libri best seller (mentre tutti pensassero che siete milionari) e ora una serie tv prende liberamente le idee da questi libri senza comprenderli o conoscere le intenzioni con le quali li avete scritti? Questa è una domanda retorica.

La serie animata debutterà in estate sulle tv americane, ed è già stata rinnovata per una seconda stagione. Negli episodi originali Bobby Moynihan, Ben Schwartz e Danny Pudi saranno le voci di Qui, Quo e Qua. Kate Micucci sarà Webby, Toks Olagundoye interpreterà Mrs. Beakley, Beck Bennett doppierà Jet McQuack, la star britannica David Tennat darà voce a Zio Paperone.

Basata sulla serie del 1987, la nuova serie vedrà ancora una volta Zio Paperone, Paperino, Qui, Quo e Qua e Gaia (nipote della tata Bentina Beakley) vivere nuove avventure assieme a Jet McQuack. Nel revival vedremo anche Archimede Pitagorico e Amelia.

A supervisionare il progetto Matt Youngberg (produttore esecutivo), Francisco Angones (story editor – produttore) e Sean Jimenez (art director). La prima stagione sarà composta da 21 episodi da mezz’ora, oltre che da due speciali da un’ora.

Grazie a Fabio Amelia per la ricerca delle fonti.

Commenti

  1. Immaginavo che Don Rosa non sapesse nulla...
    Però ho tanto hype sul ritorno di Ducktales!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Silver Star di Jack Kirby, Renoir

Un'ottimo fumetto del grande Jack

MENTRE L'ITALIA LITIGA LA FRANCIA FA

Le influenze della cultura giapponese, filtrata dal tubo catodico di Mediaset hanno irrigimentato una generazione intera di futuri narratori, che di fronte al media fumetto non hanno trovato altro sfogo che fare IL MANGA. Ex-Tract , scritto da Domenico Guastafierro e disegnato da Alfredo Postiglione Sono anni che si dibatte sulla validità di questo "manga italiano", o "macaroni manga" come dicono i giapponesi stessi, che se con un occhio ci guardano con malcelata superbia, con l'altro in stile Marotta ci spronano a creare attraverso concorsi come il Silent Manga Audition. Presentazione del lavoro di Elena Vitagliano per lo SMA La Francia è da sempre grande divoratrice di fumetti giapponesi (anche più degli italiani) e negli ultimi anni ha trovato anche una nuova strada per fare manga, che non fosse solo il raccontare le proprie radici con quelle tecniche. Tony Valente che stringe tra le mani un poster del suo manga RADIANT Dopo l'uscita di Capitan Albator

SPIDER-MAN WEEK! PARTECIPA AL CONCORSO!

Per celebrare l'uscita del film The Amazing Spider-Man parte la SPIDER-MAN WEEK! Ogni giorno un video dedicato al mondo dell'Uomo Ragno, live streaming su Youtube, recensioni, curiosità e infinite un piccolo concorso con il quale vincere un albo in lingua originale di ULTIMATE SPIDER-MAN! Ma non quelle porcate che Panini allega ai mensili per svuotare il magazzino! Un trade paperback di USM: i primi 7 albetti della serie raccolti in un solo volumone! Clicca per gli appuntamenti giornalieri da non perdere!!