Passa ai contenuti principali

I design di Domino e Cable per DEADPOOL 2

Da qualche ora circolano i concept dei protagonisti del film DEADPOOL 2 prodotto dalla FOX. Oltre a Domino e Cable sono trapelati anche i concept di Colosso e Deadpool che indossa una maglietta alla Bruce Lee. Di seguito una galleria con i dovuti paragoni.

I colori del personaggio sono completamente ribaltati, ma ha una sua identità
È solo un concept certo, ma il costume è troppo blando per me

Ecco come appare Domino nei fumetti Marvel


Cable infettato dal tecno-virus
A occhio pare Brad Pitt, ma sostanzialmente il design è identico a quello dei fumetti

Cable nei fumetti


Niente spalloni come negli anni '80, ma un bel casco cibernetico?

Non posso fare a meno di pensare che lo vogliono realizzare proprio bene questo Cable

Tre uniformi fra cui scegliere per Colosso

Deadpool con una maglietta che ricalca l'iconica tuta di Bruce Lee nel film Game of Death

Tratto dal fumetto sul più irriverente anti-eroe dell’universo Marvel, DEADPOOL racconta la storia del mercenario Wade Wilson, ex agente operativo delle Special Forces, che, dopo essere stato sottoposto a un terribile esperimento, acquisisce l’eccezionale potere del Fattore Rigenerante e abbraccia una nuova identità.

Diretto da David Leitch, Deadpool 2 uscirà nel 2018.


Commenti

Post popolari in questo blog

Silver Star di Jack Kirby, Renoir

Un'ottimo fumetto del grande Jack

SPIDER-MAN WEEK! PARTECIPA AL CONCORSO!

Per celebrare l'uscita del film The Amazing Spider-Man parte la SPIDER-MAN WEEK! Ogni giorno un video dedicato al mondo dell'Uomo Ragno, live streaming su Youtube, recensioni, curiosità e infinite un piccolo concorso con il quale vincere un albo in lingua originale di ULTIMATE SPIDER-MAN! Ma non quelle porcate che Panini allega ai mensili per svuotare il magazzino! Un trade paperback di USM: i primi 7 albetti della serie raccolti in un solo volumone! Clicca per gli appuntamenti giornalieri da non perdere!!

Il finale di Dragon Ball GT

Quando nella seconda metà degli anni ’90 Akira Toriyama e il suo editor Fuyuto Takeda iniziarono a progettare il finale del manga di Son Goku e i suoi amici, Dragon Ball era una macchina fabbrica-soldi che non poteva certo interrompersi così, da un giorno all’altro. Se da una parte il sensei Toriyama si sarebbe fermato per una sua precisa volontà, tutte le altri parti che componevano il merchandise di Dragon Ball sarebbero andate avanti, fra cui: pupazzetti, giochi di carte, videogames, e ovviamente serie animate. Ecco come Dragon Ball farà i VERI soldi La TOEI ANIMATION non poteva assolutamente permettersi di perdere una così ricca filiera lavorativa, e pensarono subito a un sequel per le avventure dei Saiyan: Dragon Ball GT . Una side story che ci mostra cosa sarebbe successo se i nostri eroi avessero continuato ad usare le Sfere del Drago , vero leitmotiv, e a mio parere, vere protagoniste della storia a cui danno appunto il nome, ma su questo punto ci tor