lunedì 13 novembre 2017

AKIRA TORIYAMA È UN EVASORE FISCALE?






Negli ultimi giorni non si fa che parlare dello scandalo Paradise Papers, che riguarda molte personalità famose, fra cui anche Akira Toriyama, il papà di Dragon Ball. Spostare il proprio denaro nei paradisi fiscali non è un reato, lo fa chiunque abbia la possibilità di pagare meno tasse rispetto al proprio paese d'origine. 


È reato invece non pagare le tasse. A quanto pare il mangaka sessantaduenne ha investito male il proprio denaro, perché dai resoconti dell'ICIJ (International Consortium of Investigative Journalists') pare che la società americana specializzata nella vendita di immobili in cui l'autore e altri investitori hanno speso, abbia sfruttato fondi ottenuti in prestito per l’acquisto di un fondo di seconda mano.

La stessa società di immobili, nel 2005 è finita nel mirino delle autorità federali finanziarie degli Stati Uniti quando hanno determinato che la modalità di contabilità ed amministrazione (dichiarando perdite attraverso la svalutazione del valore della proprietà e dei beni) non rispettava le norme regolamentari. 

In merito alla questione Toriyama ha dichiarato:
“A causa del mio programma frenetico, ho messo da parte le questioni fiscali, quindi non ho nulla da dire in proposito“.
Certo è molto ironico pensare che quando Toriyama ha creato Freezer lo ha modellato sull'immagine degli speculatori edilizi dell'epoca, e ora l'autore stesso è diventato "complice" di quegli stessi speculatori.

Akira Toriyama mentre risponde ai giornalisti

Restiamo in attesa di futuri sviluppi.


DRAGON BALL SUPER 115 ULTRA ISTINTO VIENI A ME!

venerdì 10 novembre 2017

BLOODBORNE DIVENTA UN FUMETTO


Il pluripremiato Bloodborne di From Software sta per espandere la sua lore con una storia extra raccontata a fumetti, che uscirà l'anno prossimo. Il fumetto sarà pubblicato da Titan Comics col titolo The Death of Sleep, in cui verrà narrata l'avventura di un cacciatore senza nome che si aggira per le strade di Yharnam.

Bloodborne: The Death of Sleep avrà ai testi Ales Kot (Generation Gone, Zero, Secret Avengers), che si dichiara un fan ossessionato con il videogioco per PlayStation 4. I disegni saranno di Piotr Kowalski, che ha già illustrato i fumetti di Wolfenstein e Dark Souls per la Titan. Potete vedere in anteprima il suo tratto nella cover del primo numero qui sotto.

Kot ha dichiarato: "Bloodborne è uno dei miei giochi preferiti di tutti i tempi. Ho speso circa 200 ore di gioco all'interno di questo universo, molto prima che sapessi di doverne scriverne il fumetto. Ero ossessionato. Per me è un onore lavorare a quest'opera."

Non ci resta che aspettare il primo numero del fumetto che uscirà nei negozi e store digitali da Febbraio 2018.





giovedì 9 novembre 2017

martedì 7 novembre 2017

EATER - CORTOMETRAGGIO DEI DUFFER BROS



Prima di raggiungere la popolarità con Stranger Things, i fratelli Duffer hanno realizzato alcuni cortometraggi. Uno dei più oscuri e horror è Eater, che si basa su un racconto di Peter Crowther, in cui un poliziotto alle prime armi durante il turno di notte si mette all’inseguimento di un criminale cannibale, riuscito a sfuggire di prigione. È un corto per un progetto universitario, ma si possono già vedere i toni e le atmosfere sovrannaturali e oscuri che qualche anno dopo sarebbero diventati il loro tratto distintivo.